Vivere e abitare CON+GENERAZIONI: collaborazione e ibridazione.

autore: EMF

TOPICS: SOCIAL HOUSING

Principali argomentazioni
1. Da dove nasce l’idea.
Se consideriamo demograficamente il termine generazione, abbiamo più chiara la continuità e la coerenza delle traiettorie individuali e collettive. Questo permette di mettere in evidenza le fratture generazionali profonde che possono attraversare la società. L''invecchiamento della popolazione è una certezza a causa di un aumento "senza precedenti" della speranza di vita dal 1970. Nella classifica mondiale, della percentuale della popolazione con più di 65 anni rispetto alla popolazione totale, l’Italia si trova al secondo posto,con una percentuale del 22,7%.
Città e generazioni. La presa in considerazione dell'invecchiamento della popolazione nell'organizzazione delle città e dei territori fatica a strutturarsi e a diffondersi, nonostante un ricco bagaglio di conoscenze che hanno contribuito a rivelarne il problema. Questa difficoltà a fare coesistere lo sviluppo urbano e l'invecchiamento ci rinvia alla questione della trasversalità della politica dell’invecchiamento. Questi dati giustificano la necessaria integrazione dell’invecchiamento nelle politiche pubbliche. In effetti, l'aumento della popolazione sopra i 60 anni comporta conseguenze sulla organizzazione sociale, la pianificazione territoriale, la politica della casa, nonché sul funzionamento dei servizi pubblici. Questa integrazione rappresenta la base per un accompagnamento migliore e il mantenimento d'indipendenza degli anziani. Occorre ripensare e cambiare il modo in cui progettiamo e organizziamo la nostra società e l’ambiente.
2. Motivazione per realizzare il progetto
Preservare l’autonomia delle persone anziane.
L'invecchiamento della popolazione è stato per lungo tempo dominato da modelli esplicativi di tipo biomedico, responsabili di una visione deficitaria dell’invecchiamento.
Dobbiamo considerare i tre fattori fondamentali legati allo sviluppo globale della persona:
-i fattori biologici,
-i fattori socio-ambientali,
-i fattori psicologici
Metodologia
3. Quali obiettivi vogliamo perseguire attraverso il progetto
Invecchiare bene - Vivere insieme. Esiste un deficit di riflessione sulla città, da parte della pianificazione urbana sulle modalità di adattamento del territorio all'invecchiamento della popolazione. La solidarietà tra le generazioni.
4. A quali bisogni risponde il progetto
Vogliamo creare opportunità di innovazione. Prevenire l'isolamento sociale e la solitudine. Realizzare un sito di vita multigenerazionale, prevalentemente residenziale con spazi per attività collettive.
Esiti attesi
5. All’invecchiamento demografico occorre rispondere attraverso l’innovazione. La maggiore longevità è un grande risultato, è anche una sfida formidabile per la collettività. Occorre sviluppare il concetto di invecchiamento attivo e vita indipendente.
6. Gestione della complessità del progetto
Qualità diffusa
Ricerca e Innovazione
Densità
Scala di vicinato

Parole chiave: Generazioni, Solidarietà, Vulnerabilità

Classifica mondiale: percentuale della popolazione con più di 65 anni rispetto alla popolazione totale.
Città e generazioni. Da Archizoom.
Cambiare paradigma: Senectus ipsa est morbus.
L’alloggio, il domicilio, la casa, servono come punto di riferimento e di rifugio.